Senza-azione

Senza-azione
La sensazione è quella di avere dei pipistrelli grassi appesi alle ciglia.
La sensazione è quella dell’attimo prima del tuffo, muscoli pronti allo scatto e orecchie tese al via.
La sensazione è quella che mi manchino un paio di mani, le mie no, non bastano proprio.
La sensazione è quella di essere una bottiglia di latte dimenticata fuori dal frigo che lentamente inacidisce.
La sensazione è un po’ quella.
E a parte la sensazione, quello che mi resta in testa in questi giorni sono sonori, totalizzanti, gaudentissimi vaffanculo.

8 Responses »

  1. Fai come e pensa che siamo circondate da uomini che non ci meritano. Uomini che abbiamo scelto proprio per la loro piccolezza morale per sentirci le loro principesse. E’ ora invece di trovare noi il principe e smetterla di accontentarci di certi imbecilli.

    Kla

    [Bel blog, tornerò a controllare]

  2. L’attimo prima del tuffo…

    Illuminante.

    E’ dieci anni che sono su questo dannato trampolino e non l’avevo mai realizzato.

    E’ che l’unica certezza è che l’acqua è troppo fredda.

  3. Il latte inacidito muore, dalle tua parole, da quello che scrivi e da come lo scrivi, l’unica cosa che puoi essere (è come dovrai sentirti) è un bellissimo fiore…

    C’è un poesia di jimenez “R” che racconta una storia bellissima. Non la scriverò perché in questi momenti, se è questo il tuo problema, sentire parlare di amore è come mostrare la luce ad un vampiro, ma è quello che ti auguro di (ri)trovare…

Rispondi a utente anonimo Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>