Oggi è una giornata un po' così

Oggi è una giornata un po' così
Quando ti addormenti al mio fianco, mi sciolgo dal tuo braccio e mi siedo sul letto a guardarti.
Sembri molto più indifeso, e molto più vecchio.
No, quando dormi non hai l’aria da ragazzino di quando mi rincorri negli ascensori, o di quando sorridi al ristorante.La bocca leggermente aperta, delicata, in mezzo alla rasatura che inizia a perdersi.
No, di giorno è tutto diverso: di notte, nella penombra della tua camera da letto riesco a vederle quelle tue minuscole, dolcissime imperfezioni.
Ti accarezzo i capelli, ti muovi, mi cerchi. La mano adesso non stringe più come poco fa: i piccoli lividi tondi che mi lasci sulle braccia, o quando mi tappi la bocca ridendo e implorando di non urlare, tutto è perduto e scivolato via da quella mano che adesso accarezza il vuoto.
Occhiaie leggere, sul tuo volto abbronzato. Qualche filo più bianco, nei capelli nerissimi a spazzola.
Mi alzo, cercando di non far rumore, e di non inciampare o andare a sbattere, in questo territorio nuovo e sconosciuto, pieno di insidie, la tua casa. Che magari fosse solo tua.
- Non andare!
- Faccio solo una doccina…
- Sì ma poi torni, vero?… voglio che dormi qui stanotte… non andare…

Raccolgo i vestiti uno ad uno, bevo un bicchiere d’acqua.
La porta si chiude leggera dietro di me, sento lo scatto della serratura automatica. Chiamo il taxi.
Tu ti sei già riaddormentato, sicuramente. E stai sognando i gatti di quando eri bambino.
O forse sei sveglio, e allora chissà a cosa pensi.

19 Responses »

  1. io no, non sono perplessa. chissà se scapperesti se la casa fosse solo sua… strani i post in contemporanea tra te e Rossofrancesca. sei telepatica con chiunque? :)

  2. andarsene da una casa.. chissà perché ha sempre più forza emotiva di entrare in una casa.. è un gesto forte anche quello, no?.. eppure.. ci si nota davvero di più, quando non ci siamo più?.. vabbè..

  3. Perchè, perDio, non riesco mai a essere d’accordo?!

    Io sarei rimasto.

    Proprio perchè non mi succede così spesso di avere voglia di farlo.

    Anzi, spesso mi è capitato il contrario: un’irrefrenabile voglia di premere il pulsante di “inglobamento rapido nel materasso post coito”.

    Bah, sono indifendibile. Cheers.

  4. @Ardez, perchè ti perplimo? dimmi… mi sarebbe utile!

    @Sagami, non si tratta solo di meritarlo o meno. E’ che dopo ci si aspetta sempre qualcosa, e io non credo di poterlo sopportare a queste condizioni.

    @Giusina, hem… vabbè, fa niente!

  5. @Amabeth e Piccolo

    E’ vero. Già sono una ladra di cuscini e di baci. Non potrei sopportare di scroccare anche la colazione e magari scoprire che anche lei ama i flauti del mulino bianco, o le macine nel caffè. Sarebbe troppo.

  6. @Musashimaru, a te posso dirlo. Sono scappata perchè ho avuto paura. Paura di starci male malissimo dopo, perchè le cose belle fatte male purtroppo durano un niente, e io non voglio sapere tutto quello che mi sto perdendo.

  7. un bel brindisi al valium si! che magari riesco a dormire decentemente!

    ps, se uno mi parlasse in quel modo credo gli arriverrebbe un pugno sul naso!

    ehm..parlo a proposito della ‘bimba’. nel tuo commento al mio post!

    ciau

  8. Malapuè, ti sono nel cuore.

    Io ci passo la vita a cagarmi sotto per le cose che faccio o che provo.

    Purtroppo però, se ci fossimo sempre comportati così:

    1- L’uomo non sarebbe mai emerso dal brodo primordiale.

    2- Mi starei ancora chiedendo il significato della parola “limonare”.

    Ogni tanto, il carpiato senza rete è un bene.

    - Musashinsolitamenteottimista

  9. Mah.. se resto a dormire da una donna è perchè questa donna mi ha fatto venir voglia di dividere i sogni con lei… altrimenti, anche se sono dall’altra parte della città il 20 di gennaio prendo il mio fantastico scarabeo rosso sgangherato e torno al mio letto soppalcato… e da qui sono assolutamente sconsignliabili i carpiati senza rete..

    Se la donna invece si piazza in casa il venerdì o il sabato sera, senza che io abbia il coraggio di dirle che è meglio se torna a dormire a casa, di solito invento la scusa dell’impegno mattutino… una volta ho detto pure che dovevo lavorare di domenica e sono uscito in giacca e cravatta… se, invece, ci tengo che sia la donna a rimanere a scambier carezze la convinco a modo mio a non scendere nemmeno dal letto…

  10. Ipathia ha cambiato casa e indirizzo, qui sono rimasti solo i ricordi. Fai parte del mio passato? O sei il mio presente? posso leggere il tuo passato?

  11. @cantautorando. prima o poi crollate, io non scaccio nessuno dal mio letto anche se magari vorrei, ma scappo sul divano appena posso. se son fuori scappo di casa appena posso. è un istinto primordiale.

    @spad è importante entrare in casa ed è vero, ma dopo l’intimità che nasce dal fare l’amore è più coinvolgente uscire da quella casa o rimanere, dipende dai casi

Rispondi a lacrimadipepe Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>