14 Responses »

  1. uè anobiiana!

    di crack si però!

    dice che anche il tevere e l’arno siano messi bene a sostanze!

    Taormina parte civile? preferisco la Taormina parte greca!

  2. Eccheccazzoooooo diciamolo che per una canna non è mai morto nessuno!! E diciamo anche che questa battaglia mediatica che stanno facendo contro le droghe leggere è ststa comandata direttamente dalla mafia: se inaspriranno le pene per gli spacciatori di droghe leggere la mafia potrà, finalmente (visto che il fumo è l’unica cosa che ha resistito all’euro) alzarne i prezzi. A loro che gli frega: per un pusher che ingabbiano ne trovano altri 10….

    FANCULOOOO l’unica salvezza è una legge sulla libertà di autoproduzione.

    Scusa lo sfogo, Vale… ma questi politici delle mie palle mi stanno facendo davvero incazzare… e intanto la coca si espande (con gioia della mafia e di questi politici stronzi) e frulla i cervelli dei nostri ragazzi…

  3. nemo profeta in patria (anche se non c’entra niente, quando si parla di profezie c’è sempre qualcuno che lo dice, in questo caso lo dico io)

Rispondi a spad Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>