Feste di compleanno*

Feste di compleanno*

- … perchè devi capire che tra me e lei c’è proprio una vera amicizia, bella, profonda… senza assolutamente nessun tipo di implicazioni… insomma, lei per me è… come un uomo, non c’è tensione erotica, assolutamente… e poi…

Quando nel mezzo di una festa di compleanno il festeggiato annuncia il suo imminente matrimonio, è normale che, nel caos del turbinio di congratulazioni (più o meno sincere) alla futura sposa e di sfottò ( questi quasi tutti profondamente sentiti) al futuro sposo, confusa tra persone che non conosci minimamente, ti capiti di perdere di vista per un attimo il tuo ragazzo. Ed è ovvio avvistarlo cinque metri più in là, engagee in una conversazione-confessione fitta-fitta con colei che al tuo apparire alla festa ti aveva accolto con un delicato, opportuno e per nulla imbarazzante sguardo a raggi x, facendoti la radiografia dalla testa ai piedi e ritorno, esclamando:
- Oh, finalmente ti vedo! (e a lui, di seguito) Beh, sì… carina…
Ok, ti posso dare l’attenuante dell’ubriachezza per questa volta. Però non ti stupire che io stia dalla parte della vincitrice, che almeno in quel momento stava al mio fianco e notando la mia espressione assorta, mi chiedeva se stessi elaborando mentalmente un post.

Quanto a te, carino, non c’è bisogno di giustificazioni postume e window-climbing: lo so che per te le ex storiche dei tuoi amici sono sacre ed inviolabili. Tanto, come al solito, hai già riscosso lo jus primae noctis, no?

*avvertenza per il lettore: post ad alto contenuto di acidità, non realmente corrispondente al mio attuale stato d’animo, ma che ci volete fare: ci piace dipingerci così. Ora, buonanotte a tutti. Vado a vedere che sorpresa mi aspetta di là, nel letto.

9 Responses »

  1. non ho mai capito, come nel blog di un’altra amica, se i tuoi post sono racconti o vita… boh! un abbraccio.

  2. io di sicuro sono una vincitrice, visto che il premio è bellissimo, ma lei non è una perdente. è un dato di fatto, mala, che ti sei presa una puttana redenta. è importante che le persone abbiano passato (solo psycolab e serial killer non ce l’hanno, e per quanto sia un informatico, non credo che sia un serial killer)… nel suo caso, a quel che vedo, resta passato. e questo è ciò che conta. ora però la finisco col politically correct, in fondo penso: grazie che stai dalla mia parte. è fighissimo avere un complice!

  3. Beh, siimi complice allora, che è da tre giorni che mi prendo della acida. Anche se poi in realtà non lo sono. Ho solo composto un sapido quadretto di come la situazione potrebbe apparire. Chepoisisà che invece io la prendo sempre bene.

  4. ma vaaa… se era a fitto-fitto colloquio-confessione con un ex flirt, ex fidanzata del suo amichetto, è tuo sacrosanto diritto ironizzare sulla cosa. noi morose abbiamo il diritto e dovere di spaccare i maroni in queste situazioni, se no loro come fanno a mantenere la diceria che le donne sono tutte rompicojoni (diceria fondamentale per loro per sentirsi solidali tra loro, e per noi per sostenere: appunto, visto che siamo tutte rompicojoni, tieniti la tua di rompicojoni!!). massima complicità (devo andarlo a dire anche sul blog di lui? ora vado.)

  5. Cazzo Puè: gliel’hai cantate belle chiare, eh?!

    Poor Spad, a ‘sto giro tifo per lui: quando vi ci mettete siete realmente delle scassamaroni.

    Con immutata ammirazione

    - Musashi

Rispondi a baju1 Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>