Disclaimer

Disclaimer

Qualcosa più grande di te:
Lo incontri nella vita, e la vita cambia. Assume un’altra prospettiva.
Cambia la prospettiva, e fa le capriole.

Una montagna, da scalare.
Un’onda più forte delle altre, uno studio di Chopin pieno di note e di slancio rivoluzionario.
Un lago placido, ma dai fondali misteriosi.

Il suo sorriso, un po’ di traverso, chè si capisce che non è abituato a sorridere molto. Ma ad ogni risveglio prende un po’ più di sicurezza.
Le sua mani. Così grandi. A volte. A volte così piccole.
I suoi occhi che mi portano il mondo. E io provo a specchiarmici, e invece ci cado dentro. Sì, perchè dentro ai suoi occhi grandi io ci sto tutta, non solo il mio riflesso.

E sogni di imprese epiche.
Come cambiargli il mondo, perchè lui ci si accomodi meglio.
E speri di non cambiare lui, ché quelli che col mondo ci fanno a pugni ti sono sempre piaciuti.
Imprese titaniche.
Come montare un letto a soppalco dell’Ikea.
O mangiare due chili di cozze.

E pensi, e scrivi di questa cosa grande che ti ha mischiato i sogni con le prospettive, e i progetti con i desideri, e le certezze con la sua pelle che è l’unica cosa che sappia toglierti ogni dubbio.
E con i dubbi ti toglie anche un po’ di fiato.
Allora, senza fiato, non parli. E scrivi.
E scrivi e ti perdi.
E ti perdi in chi ti legge, che forse non sa capire dove finisce la musa e dove inizia la scrittice.
Senza capire dove finisce la parola e dove inizia la vita.

Mi sono persa nelle vostre letture e interpretazioni.
Parto.
Vado a ritrovarmi nell’arte che mi appartiene, che è fatta di suoni e non di segni. Arte che non può mentire, per questo mi ha scelto e mi somiglia. 
Vado in un posto che è fatto di acqua e terme. Senza Martini.

Scusate per l’assenza.
Voi che so che mi leggete.
Scusa Babu, scusa Papi. Scusate Giuliana e Renzo, se davvero passate di qua. Scusa Veronica, scusa Nicola, Carlotta, Alberto, Stefania, Elena che arrivi proprio solo ora. Scusate Cristina e Riccardo, scusatemi tutti.

Scusatemi se vado, ma è perchè qualcosa mi ha cambiato.
Scusatemi se, quando tornerò, sarò ancora la stessa.
E ricomincerò a scrivere di pompini.

27 Responses »

  1. mi raccomando le spiaggie di nudisti con i capelloni superdotati.

    E divertiti, mi raccomando.

    E non far tardi.

    E non prestare ascolto agli sconosciuti.

    E il golfino lo hai preso? Guarda che fa freddo!

    E con chi sei?

    E ci si può fidare?

    Divertiti e buone vacanze ;)

  2. @Cri: ad esempio qui http://malapuella.splinder.com/post/8252207#comment

    oramai mi fanno sentire come una Minerva pirla, scaturita dalla mente di Spad: tu che mi hai vista e toccata, confermami la mia effettiva esistenza. Quando torno, passo a bussare :*

    @JD, ci vediamo, ma sai che parto con un fagotto di curiosità…

    @PBeneforti, mi sa che vado un po’ più giù, in Umbria. Essì che fino allo scorso anno sceglievo sempre Lucca…

    @Poeta, no. A S.Gemini. Speriamo sia bella. Speriamo almeno si mangi bene.

    @Simo! Ce l’hai fatta a tornare on-line? Dai che quando torno ci portiamo il piano al Mom e diamo il via a una jam-session memorabile eheh ;)

    @Green, e successivi. Non vado in vacanza. Al prossimo che nominerà la parola “vacanza” saranno scambiate tutte le lettere sulla tastiera. Ma cercherò comunque di unire l’utile al dilettevole ;)

  3. ..a me piace questa Puella..se torna lei sono contenta…ma se torna una Malapuella che parla di pompini benvenga!

    …buona permanenza, le terme fanno stare bene..almeno mentre sei lì…

  4. Certo che si ripete, magari non la cozzata, si mangia altro, …per smentire le cattiverie sulla mia arte culinaria…Buon viaggio

    Giulia

  5. mi hai fatto venire il magone, uffa! tutti sti scusate e non una volta che tu abbia detto scusa Vario!

    P.S. l’arte, tutta l’arte, è musica, non solo quella fatta di suoni.

  6. Ecco pue’,

    parla di pompini che i tuoi post sono troppo lunghi

    ed io da un internet cafe’ carissimo

    al mare non ho abbastanza budget per leggerli :)

    ma intanto baci e a presto

    rodo

  7. Allora… dai, tutti insieme con la manina:

    Ciaooooo Varioooooooo!

    @Rodo, nel senso che pensi che i miei pompini durino meno di un post? o costino meno di un internet-cafè? non ti seguo… :P

    Ciao Papi, ciao suoceri, si scherza eh! ^^

  8. uffa, ma quando torni??

    ah, già, tu sei me..

    uffa, ma quando torno??

    o forse io sono te, boh..

    uffa, ma quando cazzo torniamo??

  9. Spad se cominci a fare anche le domande a te stessA stai proprio messo male.

    Non oso immaginare come ti possa sentire la mattina quando ti alzi e vai al bagno.

Rispondi a SoulKitchen Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>