Cromatismi e Cromagnon

Cromatismi e Cromagnon
- Secondo me sei davvero daltonico
- Ancora? ma se te l’ho spiegato mille volte…
- Sì, lo so, l’hai letto su Focus: gli uomini non distinguono le sfumature di verde. Il verde menta, il verde salvia, il verde pisello, il verde prato, il verde muschio nella vostra percezione si equivalgono.
- Oh, brava, l’hai capito. E allora?
- E allora, qui non stiamo proprio parlando di verde!
- Maddài! Sei pesante! L’incrocio era libero, la visibilità ottima, e il semaforo era appena appena diventato giallo!
- Ma lascia perdere come guidi! Non è nemeno questo! E poi, quello che tu ti ostini a chiamare giallo del semaforo è in realtà arancione. A-ran-cio-ne, a-r-a-n-c-i-o-n-e! Ti dice nulla?
- ‘Mboh…
- Eppure è stata un’idea tua, Spad! "Perchè all’aperitivo per riconoscerci non portiamo ognuno qualcosa di arancione? La cravatta, un fiocco, un libro, un’arancia…" Cariiino! Bell’idea clap clap! Peccato che adesso che mi hai fatto indossare questa fascia per i capelli che nemmeno negli anni ottanta, mi fai pure fare la figura della gioppina! Perchè tu non hai niente di arancione addosso? Eh?
- Come no?!? Guarda bene…
- Allora: giacca grigia, camicia azzurra, cravatta rossa, pantaloni neri… ma che, ti sei vestito al buio?… calzini: ovviamete bianchi, libro viola in tasca, marsupio giallino, scarpe marroni, nastro-appendi-chiavi fucsia… Niente di arancione!
- E invece sì, eheh…
- No! Non mi dire che… non avrai mica messo  queste spero! E non avrai mica intenzione di mostrarle?!?
- Mannò! Dai , guarda bene…
- Dove?
- Questo…
- Il cocktail?
- Eheh, dai, quanto sono avanti?
- Ma… Spad… è un cubalibre!
- …
- Parliamone, ma sei davvero daltonico?
- …
- …
- … vabbè… arancione scuro?

Per il come, il dove e soprattutto il perchè chiedete a lui, a lui oppure a lui.

10 Responses »

  1. (sorrido)

    bel post, bel blog.. simpatico e regale. ho letto che suoni il pianoforte e che quand’eri piccola eri stanca di fare da balia ai violinisti. beh, da violinista ti dico che in parte ti do ragione.. a me fanno sempre pena quelli che mi accompagnano, si fanno un sederino tanto ma poi tutti rimangono incantati dalle due note che suona il violino. però da un’altra parte c’è rabbia.. bisogna riconoscere purtroppo che senza l’accompagnamento il suono del violino non riempirebbe lo spazio. sarebbe vuoto, diciamo.

    ma hai studiato al conservatorio? se suoni, perchè mai non ti butti su qualcosa che possa comprendere tutto ciò?

    un saluto

  2. tu mi hai aperto un mondo!!!

    è un anno che ogni volta che vado a casa della mia ragzza ci litigo perchè lei dice di avere i mobili gialli, io sono convinto che siano verdi…

    giallo, verde. insomma stiamo lì.

Rispondi a sw4nsconnesso Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>