2 Responses »

  1. Sai c’è ne so un po di cuori in giro per questa città. Ieri sera sono uscito sul balcone, non per fumare, ne per prendere una boccata d’aria (quale aria?) ma perché attirato da dei movimenti strani davanti al mio palazzo. Tanti, tantissimi, cuori di tutte le forme e dimensioni, alcuni regolari, tonici, altri più scontornati, flaccidi, erano tutti la fuori, fluttuanti, vorticanti nell’aria e ciechi. La cosa strana era che nessuno, nonostante non ci vedessero proprio e a prescindere dalle loro volontà, si scontrava con l’altro. Anche il mio stava uscendo, per raggiungerli e ne avrebbe avuto diritto e ragione, ma l’ho fermato perché l’alternativa a tenermelo stretto e al riparo era il freddo, la solitudine, l’indifferenza di un luogo che è si ignoto e pericoloso; e poi la sua boccata l’aveva già presa e credo non gli fosse piaciuta poi cosi tanto anzi ricordo che settimana scorsa se ne è tornato indietro un po schifato dicendomi che tutto sommato era meglio star con me, parlare con me e aspettare, al caldo…

    ciao ;-)

    Luigi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>