Certo. Certo che sono dolce.

Certo. Certo che sono dolce.

Certo che sono dolce.

So essere dolce come il latte col miele, a molcire i tuoi dolori.
Posso essere dolce di vaniglia, innocente perversa. Banale.
Dolce di notte, con la luce filtrata che mi fa ombre di caramello sul seno.
Dolce di giorno, colorata, morbida, allegra come un marshmellow.
Dolce nei gesti, attenti e rallentati, quando ti chiudo il mondo fuori per farti riposare.
Dolce nella voce, quando ti chiamo il sonno, che possa avvolgerti e portarti lontano.
Dolce al risveglio, ti apro gli occhi con lentezza, il tuo primo raggio di sole.
Posso essere dolce e melensa, colarti tra le dita come melassa, come una mou che si scioglie al tuo calore.
Posso essere dolce in modo discreto: un’arancia che si nasconde dietro al suo falso aspro. O mi preferisci sempre ciliegia dalla buccia che cede al primo morso?

Conosco mille modi di essere dolce.
E aspetto che tu possa scoprirli piano piano, uno al giorno, per poi inventarne altri assieme.

Non ho mai nascosto la mia dolcezza, mi è impossibile.
Ma chiamami un’altra volta "zuccherino", bello mio, e ti appiccico al muro. Chiaro?

11 Responses »

  1. certo però che essere la guida spirituale di una cattiva ragazza che con uno sputo di melassa attacca sul muro “bellomio” non ha paragoni!

    sono troppo onorata

    :)

  2. …beh Zucchero è carino però, fa anni cinquanta e mi fa pensare a Marilyn…..comunque basta ribattere con un “Cioccolatino mio” e gli passa la voglia…testato…

  3. c’è di peggio

    tipo

    la scritta indirizzata ad una mia vicina

    sotto casa

    sul cemento

    impresso a chiare lettere:

    scimmietta torna!

    ….scimmietta…

    ora tutti quelli del quartiere

    la guardano con occhi diversi

  4. Ema, mi prostro umilmente

    Risolutore, a presto..

    Spad, non fare gh. Gh no. Gh è il male. Gh è… ok. Fallo di nuovo, ti prego-

    Misspulp! Che bello! Da quanto tempo! Anni ’50, dici? potrei rivalutare la cosa…

    Chicca, ussignùr, poverina. Ma poi, scimmietta… nel senso che le piacciono le banane o che è pelosetta? Al quartiere l’ardua sentenza!

    Sean, accontentarsi non è tra le mie prerogative, in effetti… cercherò di moderarmi, cercherò…

Rispondi a malapuella Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>